Cerca

Antonella Bolognese

Condividi

Sono una donna del sud con profonde radici contadine.
Ho badato ai miei figli ma non ho mai smesso di lavorare lottando per la mia identità e per la mia libertà anche con lavori poco e mal retribuiti.
Adesso che ho un figlio all’università e una figlia alle superiori sto cercando di realizzare il mio riscatto attraverso la letteratura e la poesia, cimentandomi personalmente ed anche promuovendo opere e persone con le quali sento un profondo legame non solo intellettuale ma anche morale, etico e di anima e quindi ecco perché Elena Opromolla: perché c’è qualcosa che mi lega e quindi sono qui a testimoniare questo legame questa voglia di riscatto.

Altri autori

Annabella Coiro

Si occupa di ricerca sulle relazioni generative nonviolente, specialmente in ambito educativo. È formatrice, attivista, già imprenditrice nel mondo della comunicazione. Da circa 20 anni cura progetti di educazione alla

Riccardo Noury

Riccardo Noury è dal 2003 il portavoce di Amnesty International Italia, organizzazione per la difesa dei diritti umani di cui fa parte dal 1980. Ha scritto “Non sopportiamo la tortura”

Marinella Correggia

Marinella Correggia da decenni è impegnata ad agire, progettare e scrivere contro le guerre, per la giustizia nei rapporti Nord-Sud, per l’alternativa egualitaria-ecologica e rispettosa dei viventi. Ha fatto parte del