Roberto Cotti

Condividi

Senatore nella legislatura 2013-2018 (Commissione Difesa), da 40 anni attivo nel movimento pacifista.

Nel 2016 ha fondato il comitato “Stop bombe RWM in Yemen”, che ha documentato la partenza delle bombe dalla Sardegna e lanciato l’iniziativa per bloccarne l’esportazione nei paesi arabi.

– È stato il primo firmatario di una delle 2 mozioni per la ratifica, da parte dell’Italia, del Trattato per la proibizione delle armi nucleari (TPNW), alla cui adozione da parte dell’ONU è stato presente personalmente (New York, 7 luglio 2017)

Si è occupato di contrasto all’esportazione di armi, di difesa civile non armata e nonviolenta ed ha presentato le mozioni contro il programma JSF e contro la dotazione di bombe nucleari degli aerei F35.

– Con associazioni pacifiste sarde si è impegnato per la dismissione di poligoni militari. Si è occupato delle patologie mortali legate ad esplosioni ed Uranio impoverito e di formazione alla nonviolenza.

– Vive a Cagliari. È docente di Economia e Politica del Turismo.

Altri autori

Nazario Zambaldi

Laureato in Lettere e Filosofia a Trento e diplomato all’Accademia di Belle Arti a Bologna, ha conseguito il dottorato di ricerca in Pedagogia alla Libera Università di Bolzano. Si occupa

Luigia Cagnetta

Luigia Cagnetta, italo-eritrea, è segretario generale di REDANI, Rete della Diaspora Africana Nera d’Italia

Annabella Coiro

Si occupa di ricerca sulle relazioni generative nonviolente, specialmente in ambito educativo. È formatrice, attivista, già imprenditrice nel mondo della comunicazione. Da circa 20 anni cura progetti di educazione alla