Mao (Massimo) Valpiana

Condividi

Nato nel 1955 a Verona dove vive ed opera come giornalista. È presidente nazionale del Movimento  Nonviolento, responsabile della Casa per la nonviolenza di Verona e direttore  della rivista “Azione nonviolenta“, fondata nel 1964 da Aldo Capitini.

Obiettore di coscienza al servizio e alle spese militari, ha  partecipato nel 1972 alla campagna per il riconoscimento  dell’obiezione di coscienza e alla fondazione della Lega obiettori di  coscienza (Loc), di cui è stato segretario nazionale.

Dal 1981 al 1998 ha fatto parte del coordinamento nazionale della Campagna di obiezione di coscienza fiscale alle spese militari, subendo vari pignoramenti e processi per “disobbedienza alle leggi di ordine pubblico”, sempre assolto.

Durante la prima  guerra del Golfo ha partecipato ad un’azione diretta nonviolenta per fermare  un treno carico di armi (processato per “blocco ferroviario”, è stato  assolto).

È membro del comitato scientifico della Fondazione  Alexander Langer, ha fatto parte del Consiglio della War Resisters International di Londra e dell’Ufficio Europeo dell’Obiezione di Coscienza i Bruxelles.

Cofondatore ed esponente dei Verdi, è stato Consigliere regionale del Veneto per due legislature e consigliere comunale di Verona per due consigliature.

Nel 2014 è stato tra i promotori dell’evento nazionale “Arena di pace e disarmo” che ha riunito 15.000 persone nell’anfiteatro veronese. Ora fa parte dell’Esecutivo della Rete italiana Pace e Disarmo.

Oltre ad innumerevoli scritti, pubblicati negli anni in molte riviste e in vari libri, ha curato due volumi dedicati ad Alexander Langer: “Fare la pace” (Cierre Edizioni, 2005, riedizione aggiornata nel 2017), e “Una buona politica per riparare il mondo” (Edizioni Legambiente, Biblioteca del Cigno, 2016, edizione riaggiornata 2019).

Cura un blog personale: https://maovalpiana.wordpress.com/

Altri autori

Alberto Mallardo

Alberto Mallardo, lavora dal 2020 per Sea-Watch in qualità di Advocacy Officer and Projects Coordinator. Precedentemente è stato responsabile del progetto dell’Osservatorio sulle migrazioni mediterranee di Mediterranean Hope che ha sede

Laura Tussi

Docente, giornalista e scrittrice, si occupa di pedagogia nonviolenta e interculturale. Ha conseguito cinque lauree specialistiche in formazione degli adulti e consulenza pedagogica nell’ambito delle scienze della formazione e dell’educazione. Coordinamento

Massimo Tennenini

Massimo Tennenini è un fotografo professionista che ha lavorato molto in Sud-America e con i zapatisti. Facendo anche una fotografia d’inchiesta sui luoghi e le culture visitate.