Lucia Spezzano

Condividi

Lucia Spezzano, scrittrice di favole con una morale ed uno stile che è adatto sia per i più piccoli che per gli adulti; i cui racconti sono stati illustrati da famosi disegnatori e fumettisti. 

Tra le sue opere: 

– Tredici Favole da Raccontare …, illustrato da Jacovitti, tradotto anche in tedesco, nell’edizione bilingue dal titolo Dreizehn Fabeln zum vorlesen und erzahlen … ed in spagnolo, nell’edizione dal titolo Trece Fabulas Para Contar …, che viene utilizzato, dal 2006, nelle scuole della Colombia in accordo con il Ministero dell’Istruzione Colombiana e fa parte di un progetto dell’Associazione Costruttori di Pace di aiuti ai bambini senza risorse di Bogotà a cui viene fornito un kit con l’essenziale per andare a scuola ed una versione ridotta del libro, da colorare.

– Piumetta Pettirosso Coraggioso, illustrato da Gianni Chiostri, con la partecipazione della LIPU Lega Italiana Protezione Uccelli, tradotto anche in inglese, con il titolo A Brave Redbreast Named Piumetta 

– L’orsetto Tuttovaben e la Gallina Scopaviola, illustrato da Antonio Terenghi 

– La cascina dei Gobbi, illustrato da Emilio Isca, con la partecipazione di Legambiente; Il libro è edito anche in una seconda edizione, con la partecipazione della Comunità Operosa Alto Verbano e le illustrazioni di Marta Simonetta. Libro che uscirà prossimamente nella versione tradotta in spagnolo dal titolo La Casona de Los Jorobados. 

Altri autori

Gentiana Minga

Gentiana Minga, autrice e traduttrice di origine albanese. 12 aprile 1971, Durazzo (Albania).Pubblicazioni e collaborazioni1993- Autopsia e shkatërrimit / Autopsia del disastro ( genere -narrazione), Europa, Tirana; 2003- Zonja e

Patrizia Fiocchetti

Attivista per i diritti umani e delle donne e scrittrice, da più di venti anni è impegnata in progetti rivolti all’accoglienza e inclusione di richiedenti asilo e rifugiati. Attualmente, lavora

Alberto Mallardo

Alberto Mallardo, lavora dal 2020 per Sea-Watch in qualità di Advocacy Officer and Projects Coordinator. Precedentemente è stato responsabile del progetto dell’Osservatorio sulle migrazioni mediterranee di Mediterranean Hope che ha sede