Mattia Della Rocca

Condividi

Dottore di ricerca in Filosofia e Storia della Scienza (Università di Pisa). Tra i suoi principali temi d’interesse, il rapporto tra scienza e società in epoca contemporanea, con un’attenzione particolare nei confronti dell’indagine storico-epistemologica delle neuroscienze, della psicologia e delle scienze cognitive. Negli ultimi anni, la sua ricerca si concentra sul concetto di ambiente naturale e di quello digitale. Per l’Università di Roma Tor Vergata è docente a contratto di Psicologia degli Ambienti Digitali LM (per il corso di studi in Scienze dell’Informazione, della Comunicazione e dell’Editoria), Psicologia Generale (Percorso Formazione 24 CFU e LICUS – Lingua e cultura italiana a stranieri per l’accoglienza e l’internazionalizzazione), Didattica e Pedagogia Speciale (Educazione Professionale, Facoltà di Medicina e Chirurgia). È inoltre docente di Psicologia Generale e Storia della Psicologia presso la Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Dinamica Bios Psyché, docente di riferimento delle discipline psico-pedagogiche e STEM per la filiazione romana del Council on International Educational Exchange (CIEE), organizzazione non governativa statunitense che gestisce lo study abroad di più di 250 università americane, e docente di Fondamenti di Neuroscienze e Interazione Uomo-Animale-Ambiente nei corsi di Intervento Assistito con Animali organizzati dalle Associazioni Sportivo-Sociali Italiane (ASI-CONI). Collabora stabilmente con l’Associazione Nazionale Unitaria Terapisti della Neuro e Psicomotricità dell’Età Evolutiva Italiani (ANUPI-TNPEE).

Pubblicazioni recenti

  • Morabito, C., Della Rocca, M. (2020), “Prima e dopo Basaglia: riflessioni sulla dimensione storica e sociale della scienza”, in Rufo F. (ed.) La salute è un diritto. Giovanni Berlinguer e le riforme del 1978, Roma: Ediesse, pp. 73-90.
  •  Bertolaso, M., Della Rocca, M. (2017), “On the Processes of Growth of the Living Being and the Relevance of Relational Categories to Understand It”, in Rivista di Filosofia Neo-Scolastica, CIX(2): 255-268.
  • Della Rocca, M. (2017), “Of the Artistic Nude and Technological Behaviorism. Leon Harmon and the First Steps towards Neuromorphic Hardware”, in Nuncius. Journal of the Material and Visual History of Science, 37(2): 376-411.
  • Della Rocca, M., Pogliano, C. (2017), “Different Histories from 20th Century Neuroscience”, in Nuncius. Journal of the Material and Visual History of Science, 37(2): 253-260.
  • Della Rocca, M. (2017), “From Brains as Machines to Machines as Brains. A Short Historical and Epistemological Reflection on the Simulation and ‘Reverse Engineering’ of the Central Nervous System”, in Cilia, N.D., Tonetti, L. (eds.), Wired bodies. New perspectives on the Machine-Organism Analogy, Roma: CNR Edizioni, pp. 53– 58.
  • Della Rocca, M. (2017), ”Histories of the Brain. Towards a critical interaction of the humanities and the neurosciences”, in Leefman, J., Hildt, E. (eds.), The Human Sciences after the Decade of the Brain, Amsterdam:Elsevier, pp. 61–77.
  • Della Rocca, M. (2016), “Sulla questione ideologica nelle neuroscienze”, in Gagliasso, E., Morganti, F., Passariello, A. (eds.), Percorsi Evolutivi. Lezioni di filosofia della biologia, Milano: Franco Angeli, pp. 175–189.

Altri autori

Roberto Savio

Roberto Savio (nato a Roma, Italia, ma di nazionalità argentina) è un giornalista, esperto di comunicazione, commentatore politico, attivista per la giustizia sociale e climatica e sostenitore della governance globale.

Laura Tussi

Docente, giornalista e scrittrice, si occupa di pedagogia nonviolenta e interculturale. Ha conseguito cinque lauree specialistiche in formazione degli adulti e consulenza pedagogica nell’ambito delle scienze della formazione e dell’educazione. Coordinamento

Francesca Barbatelli

Francesca Barbatelli nasce nel ’76 a Napoli, dove vive. Sociologa e operatrice shiatsu professionista, è anche una cantautrice e una musicista. In questo libro coniuga shiatsu e musica occupandosi di