Cerca

Giusy Diquattro

Condividi

Giusy Diquattro è nata a Ragusa. Laureata in Filosofia presso l’Università di Pisa con Remo Bodei sul concetto di Conversione in Agostino, nel 2000 vince una borsa di studio presso l’Università di Bucarest sul Diario della felicità di Nicolae Steinhardt, nel 2005 consegue il perfezionamento in Comunicazione e MediazioneInterculturale presso l’Università di Torino. Dal 2000 vive a Torino, dove insegna Lettere. È raccoglitrice di storie di migrazione per il Centro Interculturale, con cui ha pubblicato Victory at the end in Il cibo in valigia (2015)e Nora Moskora in Andata e ritorno. Percorsi tra genitori e figli, ANANKE lab (2018). Alcune sue poesie sono state inserite nelle seguenti antologie: Enciclopedia di Poesia Italiana, vol. 8/2017, Fondazione Mario Luzi Editore (2018); Prosa poesia per la pace, Africa Solidarietà Edizioni (2019); Poesie per Dio. Quasi una preghiera, Edizioni La Zisa (2019); Un paio di scarpette rosse, Kanaga Edizioni (2019), Canti per la pace, Africa Solidarietà Edizioni (2020); nel romanzo di Daniela Bignone, La tigre dal passo gentile. Dall’Afghanistan all’Italia, storia di Sherkhan, Citta Nuova (2020).

Altri autori

Martí Olivella i Solè

Martí appartiene al primo gruppo di obiettori di coscienza al servizio militare (1975-1977). Da allora, ha dedicato la sua vita alla promozione della nonviolenza e dell’innovazione sociale in varie associazioni

Daniele Quattrocchi

Attivista e formatore. Nasco a Milano nel 1966. Padre di due figlie adolescenti. Dal 1990 partecipo per vent’anni nel Movimento Umanista, in difesa dei diritti umani. Nel 2019 conosco Extinction

Alessandra Gasparini

Artista, drammaturga e scrittrice, dirige il Teatro della Pozzanghera di Carpi, che si occupa di tematiche d’impegno sociale. Scrive sulla rivista “Menabò online” e sul blog “Fissando in volto il