Marta Villa

Condividi

Marta Villa, dottore di ricerca in Antropologia della Contemporaneità è docente di Antropologia culturale presso l’Università di Trento e assegnista di ricerca del Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale. Si occupa di identità, minoranze, paesaggio e alimentazione alpina. Ha indagato a lungo le tematiche dell’odio, della discriminazione e dell’antisemitismo con un approccio storico-antropologico e pubblicando saggi e articoli scientifici. Attualmente sta lavorando sulla transizione ecologica e sulla relazione uomo-ambiente con un focus sul mondo dell’agricoltura e del cibo. Ha pubblicato nel 2021 anche il saggio monografico L’interdetto. Saggi antropologici sul concetto di esclusione, Aracne Editore, Roma.

Altri autori

Marianna Sturba

Marianna Sturba è maestra di scienze e storia è attiva politicamente con l’Anpi l’Associazione Nazionale Partigiani e Insegnante ed Educatore professionale. Dirigente Anpi (Associazione nazionale partigiani) , attivista politica e

Fausta Speranza

Fausta Speranza è giornalista inviata dei media vaticani, al Radiogiornale internazionale di Radio Vaticana dal 1992 e prima donna a occuparsi di politica internazionale nel quotidiano della Santa Sede L’Osservatore

Mattia Della Rocca

Dottore di ricerca in Filosofia e Storia della Scienza (Università di Pisa). Tra i suoi principali temi d’interesse, il rapporto tra scienza e società in epoca contemporanea, con un’attenzione particolare nei