Marta Villa

Condividi

Marta Villa, dottore di ricerca in Antropologia della Contemporaneità è docente di Antropologia culturale presso l’Università di Trento e assegnista di ricerca del Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale. Si occupa di identità, minoranze, paesaggio e alimentazione alpina. Ha indagato a lungo le tematiche dell’odio, della discriminazione e dell’antisemitismo con un approccio storico-antropologico e pubblicando saggi e articoli scientifici. Attualmente sta lavorando sulla transizione ecologica e sulla relazione uomo-ambiente con un focus sul mondo dell’agricoltura e del cibo. Ha pubblicato nel 2021 anche il saggio monografico L’interdetto. Saggi antropologici sul concetto di esclusione, Aracne Editore, Roma.

Altri autori

Angelo Baracca

Professore ora in pensione dell’Università di Firenze. Saggista specializzato nelle tematiche legate al nucleare civile e militare e attivista pacifista e ecologista. Editorialista per Pressenza sulle questioni nucleari e sull’etica

Patrick Boylan

Patrick Boylan, già professore di Inglese per la Comunicazione Interculturale all’Università “Roma Tre”, si è laureato nella sua nativa California e di nuovo alla Sorbona di Parigi, dove ha ancheinsegnato

Fulvio Faro

52 anni, collaboratore occasionale di Pressenza, attivista per i diritti umani e la nonviolenza da molti anni e in diverse situazioni, formatore in percorsi di autoconoscenza, ricercatore spirituale “senza patentino”,