Rubén Darío Pardo Santamaría

Condividi

Rubén Darío Pardo Santamaría è nato a Armenia, nella regione colombiana del Quindío, nel 1971. Nel 1992 si è laureato in “Promoción de la Comunidad” nella Universidad del Quindío e poi si è recato nel Caquetá, dove ha lavorato con la chiesa Cattolica a progetti produttivi e sociali con famiglie contadine che vivono in contesti di coltivazione illegale e di conflitto armato. È dottore di ricerca in Ciencias Sociales presso la Pontificia Università Gregoriana di Roma. Ha partecipato alla fondazione della Rete Italiana di Solidarietá Colombia Vive! Attualmente insegna all’interno del “Programa Trabajo Social” della Universidad del Quindío e fa parte del gruppo di ricerca su Nonviolenza, Pace e Sviluppo Umano. Fa parte anche della “Fundación Educar de Ida y Vuelta”, all’interno della quale collabora alla promozione di iniziative come “Buena Gente Periódico” e “Pan Rebelde”. Si sta formando come “custodio de semillas” (esperto, custode e diffusore dei semi delle piante autoctone).

Altri autori

Giuseppe Aragno

Giuseppe Aragno, intellettuale e storico napoletano, insegna presso la Fondazione Humaniter. Si occupa del Movimento operaio e dell’antifascismo, soprattutto quello popolare. Già collaboratore de “Il Manifesto” collabora attualmente con “Repubblica”.

Marta Villa

Marta Villa, dottore di ricerca in Antropologia della Contemporaneità è docente di Antropologia culturale presso l’Università di Trento e assegnista di ricerca del Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale. Si