Cerca

Riccardo Noury

Condividi

Riccardo Noury è dal 2003 il portavoce di Amnesty International Italia, organizzazione per la difesa dei diritti umani di cui fa parte dal 1980.

Ha scritto “Non sopportiamo la tortura” (Rizzoli Libri Illustrati, 2001), “Poesie da Guantánamo” (2007), “La testa altrove” (Infinito Edizioni, 2020), “La stessa lotta, la stessa ragione” (People Pub, 2020) e “Molla chi boia. La lenta fine della pena di morte negli Usa” (Infinito Edizioni, 2022).

È coautore di “Un errore capitale” (Edizioni Cultura della pace, 1998) e “Srebrenica. La giustizia negata” (Infinito Edizioni, 2015). Ha curato “I dimenticati. Coloro che non sono ripartiti dopo la pandemia” (Infinito Edizioni, 2020) e “Le donne di Minsk” (Infinito Edizioni, 2021).

Dal 2003 è responsabile dell’edizione italiana del Rapporto annuale di Amnesty International. Scrive, attraverso i suoi blog, su Corriere della Sera, Fatto quotidiano, Focus on Africa, Articolo 21 e Pressenza.

Altri autori

Rosa Siciliano

Rosa Siciliano, direttore editoriale di Mosaico di pace, rivista promossa dal movimento cattolico internazionale per la pace Pax Christi.

Marco Leombruni

Marco Leombruni nasce nel 1984. Da sempre appassionato di fumetto, animazione ed illustrazione si diploma presso l’Istituto Europeo di Design di Roma in Illustrazione & Animazione Multimediale, e successivamente consegue

Dimitris Argiropoulos

Dimitris Argiropoulos. Si occupa di Cooperazione educativa internazionale, di educativa di strada, di migrazioni e profuganze e di minoranze etnico culturali e diasporiche. Docente presso l’Università di Parma dove insegna Educazione